La promozione del territorio attraverso l’arte: Mald’estro al nuovo Spazio Espositivo Interculturale Polivalente di Prato

“Girolamo Gigli a Siena nel 1711, è venuto qui con i suoi teatranti… teatranti, di pelle di lupo sono vestiti fratello, credimi, di pelle di lupo. Non ridere! e non condurre niente a riso come dice la settima regola dell’Eminentissimo Sant’Ignazio di Loyola nei suoi esercizi spirituali. Non ridere, non porre niente che porti al riso perché come uno stolto io non voglio finire. Fratelli, andatevene via da questo luogo… andatevene via, andatevene via! o la vostra anima sarà dannata, per sempre! Via senesi!” – L’attore Alessandro Calonaci in “Don Pilone di Molière”.

Compagnia Teatrale Mald'estro . Interpretazione di "Don Pilone di Molière"
Compagnia Teatrale Mald’estro . Interpretazione di “Don Pilone di Molière”

Così è iniziata, tra continui colpi di scena, la serata all’insegna dell’arte e del divertimento al nuovo Centro Studi Arti Visive, Spazio Espositivo Interculturale Polivalente di Via San Giorgio n. 27 a Prato. Il bellissimo spazio dedicato all’arte, su due piani, è stato inaugurato domenica 8 settembre 2013 nel contesto del progetto “Arte per Strada”, in collaborazione con il Comune di Prato e la Diocesi. Un centro polivalente appunto, dedicato alle arti manuali, all’artigianato e alla fantasia che fino al 30 settembre ospiterà le opere di ben sessanta artisti pratesi: pittura, scultura, grafica, fotografia, libri, mostre, proiezioni e corsi didattici rinnoveranno sempre l’ambiente culturale. Si tratta di una coraggiosa e lodevole iniziativa che deve la sua realizzazione soprattutto a personalità lungimiranti, come l’artista, giornalista e consigliere del Sindaco per le arti visive, Paolo Calamai, che hanno dedicato tutta la vita all’ambizioso progetto di diffondere la cultura e l’arte.

Cultura e arte, che costituiscono la vera ricchezza e la concreta speranza di crescita economica e morale del nostro Paese, trovano così un posto d’eccezione luminoso e vitale, visibile benissimo dalla strada passando, in quella che era una zona difficile, fortemente degradata, del centro storico della città. Un pezzo di centro storico ridato ai cittadini, alla ricerca di un efficace scambio e di un dialogo con essi attraverso l’arte. Lo spazio infatti ha la caratteristica di essere dinamico e vitale, vi possono esporre tutti gli artisti che ne facciano richiesta; un luogo attivo da non visitare una sola volta e poi mettere nel dimenticatoio ma stimolante anche per i giovani che hanno la passione dell’arte e vogliono studiare e conoscere tecniche senza tempo, come l’incisione. Infatti è possibile usare un torchio per l’incisione, un forno di cottura per ceramiche e un tornio. Tra coloro che hanno fortemente voluto e sostenuto questo progetto il Sindaco Roberto Cenni, lo scultore e collezionista Enzo Pisaneschi, Alessandro Zella, Enrico Biancalani e l’attore teatrale Alessandro Calonaci. Protagonista quest’ultimo dei due eventi teatrali finora realizzati all’interno del Centro, tra le risate e la meraviglia dei partecipanti: “Cenneide” (svoltasi martedì 17 settembre), e la commedia “Don Pilone di Molière” (svoltasi giovedì 19 settembre).

Compagnia teatrale Mald'estro - Interpretazione del "Don Pilone di Molière"
Compagnia teatrale Mald’estro – Interpretazione del “Don Pilone di Molière”

Tra i prossimi eventi da non perdere assolutamente, splendido mix di poesia, musica e teatro, martedì 24 settembre 2013 su “D’Annunzio” e giovedì 26 settembre 2013 “Dante a Prato”. A divertirci sarà sempre la Compagnia teatrale Mald’estro diretta dall’attore Alessandro Calonaci. Un laboratorio artistico d’avanguardia che ha avuto inizio nel 2010 presso il Centro Giovani di Calenzano e che ha fatto un successo strepitoso al prestigioso Nuovo Teatro Verdi di Montecatini Terme. Guardare recitare e vivere i personaggi interpretati magistralmente dagli attori di Mald’estro è un’esperienza da non lasciarsi scappare. Il centro Polivalente di San Giorgio permette di vivere una dimensione del teatro accattivante, dove gli attori ti sorprendono continuamente: te li ritrovi dietro le spalle, a passare tra le sedie, senza palco ma in mezzo alla gente. E quando la recita è finita, non si può fare a meno di pensare: “Vorrei che ricominciasse da capo!”.

Gualtiero Risito - "Alessandro Calonaci" (attore) - Olio su tela
Gualtiero Risito – “Alessandro Calonaci” (attore) – Olio su tela

Informazioni utili per andare a vivere lo Spazio Espositivo Interculturale Polivalente:

Ingresso gratuito

Orario 10-12 e 16-19 . Per tutto il periodo di Settembre anche dalle ore 21 alle 23.

Prossimi eventi:

– Martedì 24 settembre “D’Annunzio” Ore 21:00 -23:00

– Giovedì 26 settembre “Dante a Prato” Ore 21:00 -23:00

 

2 pensieri su “La promozione del territorio attraverso l’arte: Mald’estro al nuovo Spazio Espositivo Interculturale Polivalente di Prato

  1. Cercando in rete notizie su Lorenzo Bartolini, mi sono imbattuta casualmente nei tuoi “Diari di Viaggio”. E’ bello conoscere aspetti culturali della nostra città e il taglio moderno e immediato che ha questo blog è molto interessante.
    Meriterebbe di essere maggiormente divulgato, magari su fb.
    Complimenti!
    Silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.